Vocesport.com
Home

Torrente: ” Ho solo due dubbi di formazione. Gabionetta? Speriamo che recuperi”

DSC_8381Prima conferenza stampa non telematica per Vincenzo Torrente, che al Seci Center di Pontecagnano si concede a taccuini e microfoni in vista del match di domani pomeriggio che vedrà la formazione granata impegnata con lo Spezia. Mister Torrente conserva due dubbi in merito alla formazione da apporre ai liguri, in particolare per quanto concerne il ruolo dell’estremo difensore e della punta centrale.“La squadra deve dare continuità di prestazione-ha esordito il tecnico-Abbiamo la necessità di fare bene perchè giochiamo in casa al cospetto del nostro pubblico. La partita sarà difficile in quanto giocheremo con una squadra forte, tra le più complete insieme al Cagliari ed al Bari. Non inganni la classifica che a mio modesto avviso è bugiarda”. Il tecnico di Cetara si sofferma sulle qualità dei singoli e sulle insidie tecnico-tattiche derivanti dalla gara: ” Sappiamo come gioca lo Spezia, Catellani è un giocatore in grado di spaziare su tutto il fronte offensivo. E’ un giocatore importante come Morosini del Brescia, spetterà a noi prendere le dovute contromisure. Le scelte di formazione saranno effettuate, soprattutto, in relazione alla condizione dei singoli. Gabionetta ha avuto un problema al tallone, spero che possa farcela. Schiavi è stato fermo solo per un giorno, è completamente disponibile, mentre Eusepi soltanto da pochi giorni ha cominciato a toccare il pallone. Ho ancora un dubbio in attacco e sto valutando la scelta del portiere. Strakosha ha fatto bene, mostra grandi potenzialità ma è pur vero che Terracciano è con noi da due settimane e l’ho visto in forma. Deciderò domani. La notte, in tal senso, porterà consiglio. Torrente ha ancora qualche perplessità sull’undici da mandare in campo: “C’è ancora qualche dubbio in attacco e poi sto valutando ancora la scelta del portiere. Strakosha ha fatto bene, ha delle ottime potenzialità ma sto valutando anche Pietro che è con noi da due settimane, l’ho visto bene, poi domani decido. La notte porta consiglio”. Tre gare in sette giorni, la Salernitana sarà sottoposta ad un vero e proprio tour de force, costringendo Torrente ad effettuare il turn over, attingendo a tutti gli elementi della rosa, soprattutto a coloro che fin qui hanno giocato poco o nulla. Tra questi c’e’ il centrocampista Odjer “Odjer è un ragazzo interessante, può fare l’interno, può fare il centrale, è un calciatore che tengo in considerazione. In mediana attendo il rientro di Nalini che può giocare da esterno e mezz’ala. Con il suo rientro saremo completi a centrocampo. Il mercato è chiuso e personalmente sono molto contento della rosa che la società mi ha messo a disposizione. Coda o Eusepi? Gioca Coda, perchè l’ho visto bene e sono sicuro che se avrà un’altra palla gol del tipo di quella sciupata a Brescia, farà centro. Ha grandi qualità ed una voglia matta di far goal”. Altro dubbio di formazione riguarda il ballottaggio Franco-Rossi sulla corsia mancina” Vediamo, Andrea è un calciatore che conosco bene, importante per la categoria, ma anche Franco sta facendo bene. Anche in questo caso deciderò in base al numero di partite da disputare nello spazio di poco tempo per gestire le risorse di tutti i componenti della rosa. Devo pensare prima alla squadra, poi alle qualità degli avversari. Rossi garantisce più spinta rispetto a Franco che, tuttavia, è più bravo negli inserimenti”. In merito ai dati scarni derivanti dalla campagna abbonamenti, Torrente ha un suo pensiero ” Sono giorni particolari in cui la gente va a lavorare o preferisce sfruttare gli ultimi giorni di mare. Mi aspettavo qualcosa in più, ma il sostegno dei nostri tifosi è fondamentale per noi”. Dulcis in fundo le carenze della squadra dimostrate in occasioni delle palle inattive” La Salernitana è stata brava a sfruttare una situazione favorevole su calcio d’angolo, andando a segno con Schiavi. In tal caso occorre soffermarsi più sulla capacità difensiva e l’applicazione alla stessa di tutta la squadra piuttosto che all’errore del singolo”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *