US Scafatese, l’orgoglio di capitan Romano

12042020_10208492131644037_448963942_nIl sonoro successo di ieri in coppa ha offerto anche molti spunti importanti, come l’ottima prova dell’attaccante ultimo arrivato Vincenzo Maione. Oltre ad esso, è arrivata, sul finale di gara, la rete di Marco Romano proprio nel momento in cui indossava la fascia da capitano, poiché Cirillo aveva lasciato il terreno di gioco per l’ingresso di Coscione. Una rete molto significativa per il ’94 scafatese “doc” e a fine gara, negli spogliatoi, c’è grande soddisfazione, giunge così, scherzosamente, la nomina di “capitan futuro”.
Marco Romano da 3 anni veste la casacca gialloblu dell’US Scafatese, con la quale da prima fu l’inamovibile under ’94 delle varie gestioni Aquino-Vesce-Esposito (2012/2013), poi la vittoria del campionato agli ordini del professor Esposito nella stagione 13/14, infine la retrocessione giunta nella scorsa stagione.
L’atleta oggi rappresenta un vero e proprio jolly, infatti, tra le caratteristiche di Romano c’è la spiccata propensione ad una adattabilità tattica impressionante, nonostante la giovane età. Nasce come calciatore offensivo trequartista/esterno alto, poi la consacrazione come esterno basso a destra, all’occorrenza interno di centrocampo, infine Amarante gli ha cucito addosso il ruolo di centrale difensivo.
“Questo gol realizzato con la fascia da capitano al braccio è un piccolo sogno che si realizza. Per me che sento un forte senso di appartenenza a questa società, a questo spogliatoio, è solo motivo di orgoglio. La delusione per la retrocessione è ancora cocente anche se siamo stati sconfitti soltanto sul campo, per il resto abbiamo dato tutto ed anche di più. Ringrazio la società tutta ed il tecnico per aver creduto in me riconfermandomi anche quest’anno. Sono pronto a giocare anche tra i pali”
Enzo Cavallaro
cell. 3401538143
email: vincenzocavallaro86@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *