Vocesport.com
Home

Turris, mister Di Maio: “Avanti con il 3-4-3, ma c’è da lavorare”

di maio turrisMister Di Maio saluta con soddisfazione i primi tre punti della stagione e parla del nuovo modulo: “E’ normale che cambiare sistema di gioco da una settimana all’altra non è facile. Premesso che non sono fossilizzato su un unico modo di giocare, ritengo che con le caratteristiche di questa squadra il 3-4-3 sia il modulo ideale. In primis perché così possiamo sfruttare le potenzialità dei nostri esterni d’attacco. E poi anche vedendo il nostro pacchetto difensivo, ritengo che la difesa a 3 sia la scelta migliore. Quindi andremo avanti per questa strada e con questo modulo. E’ innegabile poi che abbiamo delle pecche, ma di questo non mi spavento e con il lavoro possiamo ovviare alle nostre lacune. Direi una bugia se dicessi che sono contento di come abbiamo giocato, ma ci sono buone qualità che ci possono far crescere”.

LA PARTITA – Il mister corallino analizza poi il match: “Il primo tempo è vero che abbiamo sofferto, ma nonostante ciò siamo arrivati più volte sul fondo, mettendo in difficoltà la difesa avversaria. Non abbiamo creato azioni da gol effettive ma il presupposto per farli male si. Con la mediana composta da Manzo e Pistone, dove entrambi sono abituati ad impostare il gioco e non a fare filtro, era inevitabile soffrire quando venivamo attaccati. In attesa del rientro di Perrino dobbiamo fare di necessità virtuù. In quel ruolo può giocarci anche Pappadia, che ha più fisico. Yeboah e Falco? Yeboah si è intestardito troppo nella giocata individuale, anche perché dopo un po’ cominciano a prenderti le contromisure. Ma entrambi hanno fatto quello che gli ho chiesto e cioè di non commettere l’errore di abbassarsi e di venire a prendere la palla a centrocampo, in modo da non perdere la profondità”.
fontE: tuttoturris

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *