Brescia-Salernitana 2-2. Schiavi illude, poi i granata (in 10) riacciuffano il pari

rigamontiBRESCIA (4-2-3-1): Minelli, Venuti, Caracciolo, Coly, Mazzitelli ( 24′ st Abate), Embalo( 24′ st Rosso), Geijo, Morosini, Martinelli (23′ st Dall’Oglio), Kupisz, Castellini. A disposizione: Arcari, Lancini, Baraye, Bertoli, Marsura, Semprini. Allenatore: R. Boscaglia

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Schiavi, Franco; Moro, Pestrin, Sciaudone (74′ st Bovo); Gabionetta, Coda (13′ st Troianiello), Donnarumma (20′ st Rossi). A disposizione: Ronchi, Trevisan, Empererur, Pollace,Milinkovic, Perrulli Allenatore: V. Torrente.

Arbitro: Ghersini di Genova (Santoro – Olivieri). IV uomo: Zanonato.

Reti: 45′ pt Schiavi (S); 10′ st e 35′ st  Morosini (B); 38′ st Gabionetta (S)

amm: Lanzaro (S), Castellini (B), Moro(S)

espulso: 17 st Moro (S) per doppia ammonizione

Vincenzo Torrente rispetto alla gara con l’Avellino, conferma il modulo 4-3-3, riproponendo Strakosha a difesa dei pali nonostante l’arrivo in settimana di Terracciano dal Catania. Rispetto al derby di una settimana fa, in mediana il tecnico granata preferisce Moro a Bovo nel terzetto completato da Pestrin e Sciaudone. In attacco, complice l’assenza di Eusepi, Massimo Coda fa il suo esordio dal 1^ con Donnarumma e Gabionetta ai suoi lati. Nel Brescia, mister Boscaglia deve rinunciare a Caracciolo, chiedendo un sacrificio a Mazzitelli, reduce da un’intensa settimana divisa tra la prima di campionato e la convocazione in Nazionale. In attacco il tecnico delle rondinelle si affida allo spagnolo Geijo, supportato dai tre trequartisti Morosini, Embalo e Kpiszs. Prima frazione di tempo piuttosto equilibrata tra le due formazioni. L’equilibrio nel recupero è spezzato al 45′, allorquando Schiavi  prende l’ascensore, rimane sospeso in aria e di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla sinistra da Gabionetta, sovrasta Mazzitelli, insaccando la sfera nell’angolino basso alla destra dell’estremo difensore Minelli. Il primo tempo si conclude con i granata in vantaggio per 1-0. Nella ripresa parte subito bene il Brescia che al 6′ va vicino al pareggio per effetto della prima conclusione da fuori area di Martinelli e quella successiva, sul primo palo, da parte di Mazzitelli, ma Strakosha si fa trovare pronto. L’occasione clamorosa per il raddoppio la spreca Coda che sul filo del fuorigioco con il diagonale non indirizza la sfera nell’angolino basso alla sinistra di Minelli. Goal mancato, goal subito perchè al 10′ è Morosini che dal limite, all’altezza della lunetta, ottimizza un gran lavoro di embolo sul filo della linea di fondo: destro radente e palla nel sacco per l’1-1. La Salernitana patisce il colpo, in particolare subisce la verve di Embalo che costringe a seguito dell’ennesima ripartenza, Moro al fallo da tergo: è doppio giallo e conseguente espulsione per l’ex centrocampista dell’Empoli. Torrente corre ai ripari inserendo Rossi in luogo di Donnarumma, ridisegnando in tal modo in centrocampo che passa a 4 con Rossi ed il neo entrato Troianiello sugli esterni, Sciaudone e Pestrin al centro. Gabionetta unica punta. Il Brescia ci crede e si porta in vantaggio ancora con Morosini: questa volta l’assist è di Coly. La Salernitana non ci sta e si affida all’estro di un’irresistibile Gabionetta che ristabilisce il punteggio sul 2-2. Poteva andare meglio ma anche peggio. Quattro punti in due gare, al momento, possono anche bastare..

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *