Vocesport.com
Home

VIS CAPUA-REAL MACERATESE = 0-1

La Real Maceratese esulta a CapuaLa Real Maceratese supera con il minimo scarto la Vis Capua
CAPUA – 09/09/2015
Pronto riscatto della Real Maceratese, dopo la sconfitta di sabato contro il Gladiator. Nella seconda giornata del girone 3 di Coppa Italia Eccellenza & Promozione, la compagine del presidente Andrea Guida s’impone con il punteggio di 0-1 al “Reale” di Capua. Buona prestazione dei maceratesi al cospetto di una Vis Capua, imbottita di giovani, che dà del filo da torcere fino all’ultimo istante. Tartaro & soci si godono il trionfo e si preparano al debutto in campionato di sabato in casa contro la Juve Pro Poggiomarino. Decisiva la rete di Gatta al 68’, mentre poco prima Gheremedin fallisce un calcio di rigore. Da segnalare il grande gesto di fair play di Antonio Gheremedin, ora alla Vis Capua e l’anno scorso alla Real Maceratese, che rinuncia a tirare, da solo davanti alla porta, pur di accelerare i soccorsi di un avversario che era a terra dolorante.
PRIMO TEMPO. Ad appena quattro giorni dall’impegno di Coppa Italia, le due squadre giocano con formazioni miste, composte da elementi d’esperienza e giovani rampanti. E’ Gatta il primo ad andare al tiro, con un calcio di punizione che Merola para centralmente (9’). La Real Maceratese spinge ed in tre minuti ha tre grosse occasioni. Al 16’, sugli sviluppi dell’angolo di Tedesco, l’indisturbato Faenza manca l’appuntamento con il goal. Altro corner e Maggio si divora il vantaggio, svirgolando da pochi passi una ghiotta occasione. Ancora Faenza è protagonista al 18’. La sua zampata per poco non fulmina Merola che para con il corpo. La Vis Capua del ds Alfredo Aglione replica con la punizione di Gheremedin che Mormile blocca senza patemi (21’). Da applausi una bella azione al 24’. Con passaggi di prima, Gatta triangola con Trotta: passaggio al centro ma manca il tap-in di Faenza. Al 31’ gran gesto di fair play di Gheremedin. Con Porro a terra dolorante per un precedente contatto, il navigato centravanti capuano e tra l’altro ex di lusso del match, da solo davanti alla porta, preferisce buttare la palla in fallo laterale, anziché tirare da posizione assai favorevole. Grande episodio che dovrebbe accadere più spesso su un campo di calcio e che fa onore ad uno dei giocatori più esperti del calcio minore campano.
SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con la punizione a giro di Trotta che sfiora l’incrocio dei pali (49’). Da calcio piazzato la Real Maceratese è molto pericolosa ed al 54’ De Lucia colpisce clamorosamente il palo, prima che la palla navighi sulla linea prima di venir deviato in corner. Capovolgimento di fronte ed anche i padroni di casa vedono la palla stamparsi sul palo, sul gran tiro dal limite dell’area di Gheremedin (58’). Sul proseguimento dell’azione Iannaccone viene atterrato in area e l’arbitro concede il penalty. Dal dischetto si porta lo specialista Gheremedin che angola troppo il sinistro e manda fuori la sfera, sprecando una ghiotta occasione (59’). La più famosa legge del calcio “goal mangiato goal subito” non fa sconti alla Vis Capua che al 68’ viene pugnalata. Errore in fase difensiva di Fabozzi che si fa rubare palla da Faenza. Quest’ultimo entra in area e viene atterrato da Merola: sarebbe rigore ma l’arbitro lascia proseguire, poiché Gatta s’impossessa del pallone ed a porta sguarnita sigla la rete dello 0-1. Grande esultanza per il numero 10 maceratese che realizza il primo goal stagionale della sua compagine (68’). Nella parte finale della ripresa, Corbo e Cicala corrono ai ripari, effettuando le varie sostituzioni. La Vis Capua prova a rimettersi in carreggiata ma tra le braccia di Mormile si spengono le offensive locali. Decisivo il suo riflesso al 77’ per deviare in corner l’involontaria deviazione di un compagno di squadra. Dopo cinque minuti di recupero in cui i padroni di casa hanno insistito per trovare il goal del pareggio, la Real Maceratese del dg Mezzacapo ha potuto sprigionare la propria gioia per la prima affermazione stagionale.
Tabellino: VIS CAPUA-REAL MACERATESE = 0-1 (parziali: 0-0; 0-1)
VIS CAPUA: Merola, D’Amico, Checchia, Fabozzi, Santoro, Amato, Iannaccone (62’Cantiello), Mari (86’ Aglione), Gheremedin, Moxedano, Tarantino (79’ Monti). In panchina: Medugno, Longallo, Monaco, Corbo Danilo. Allenatore: Carlo Corbo
REAL MACERATESE: Mormile, Maggio, Trotta, Cesta (65’ Di Tella), De Lucia, Lauritano, Porro, Carnevale, Faenza (74’ Ventrone), Gatta (89’ Iuliano), Tedesco. In panchina: Delli Paoli, Pontillo, Lombardi. Allenatore: Giuseppe Cicala
RETE: 68’ Gatta (R)
ARBITRO: Carlo Esposito della sezione di Napoli (assistenti: Vincenzo Sabatino e Carlo Barletta di Napoli)
NOTE: Ammoniti: Checchia, D’Amico, Santoro (V); Tedesco, Maggio, Gatta, Porro, Di Tella (R). Angoli: 3-2. Fuorigioco: 7-2. Recupero: 2 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori: 70 circa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *