Catanzaro, l’avv. Rondinelli ” Prima della partita con la Salernitana ricevemmo delle lettere anonime”

palazziAncora dubbi e sospetti sulla Salernitana in merito al filone “Dirty Soccer”: questa volta la segnalazione proviene direttamente dal legale del Catanzaro, avv. Rondinelli, il quale, in un’intervista rilasciata al quotidiano ” Il Tempo”, dichiara di aver denunciato alla Procura Federale l’arrivo nella sede legale del club calabro di tre lettere anonime prima della disputa del match con la Salernitana terminato con il risultato di 2-1 in favore della formazione di Leonardo Menichini (rete di Cristea al 95′).

“Considerando che l’inchiesta è partita da qui, tutti pensano che il coinvolgimento della squadra sia maggiore rispetto a quanto dicano le carte – sottolinea l’avvocato Rondinelli- la Procura di Catanzaro ha svolto un ottimo lavoro, ma questa vicenda ci sfiora; non c’è nessuna intercettazione che riguarda il presidente Cosentino (verrà ascoltato il 2 luglio da Palazzi ndr), non abbiamo ricevuto nessuna perquisizione da parte della Dda. Appena il club ha fiutato qualcosa di anomalo, ha denunciato immeditamente tutto: a marzo sono arrivate in sede tre lettere anonime prima della partita con la Salernitana che ci mettevano al corrente di un tentativo di illecito. Il giorno dopo Palazzi aveva sulla sua scrivania la nostra denuncia, gli chiedemmo di avviare un’inchiesta». Quella penale, è stata avviata, e coinvolge società di Lega Pro, serie D e del campionato di Eccellenza. Il lavoro alla Procura Federale non mancherà.«La Procura sportiva aspetti la risultanza probatoria dell’inchiesta penale – conclude l’avvocato Rondinelli – dove risulterà l’estraneità del presidente Cosentino». Il procuratore Palazzi lunedì chiederà una proroga di 40 giorni sull’indagine di Catanzaro: con tutto questo caos, il campionato di Lega Pro rischia di slittare. La Salernitana prende le distanze da tali affermazioni, dichiarandosi estranea alla vicenda sollevata  in merito ad una gara molto combattuta e risolta a pochi secondi dalla fine grazie ad un guizzo dell’attaccante rumeno.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *