Vocesport.com
Home

Torna sugli allori il giovane calciatore Soufiane Lagzir, premiato come migliore giovane di serie D.”Il mio sogno indossare il granata”

sofi3sofi2sofi1Torna sugli allori, il giovane calciatore Soufiane Lagzir, marocchino d’origine ma oramai salernitano di adozione. Il talentuso centrocampista, appena ventenne, ha fatto faville con la maglia nero-verde del Chieti, nel girone F, della serie D, mettendosi bene in mostra a centrocampo, e realizzando ben 3 marcature, piazzandosi con i suoi compagni al sesto posto finale in classifica e sfiorando di un punto la qualificazione ai play-off. Ma per il giovane Lagzir le sue giocate gli sono valse il premio “Best Award 2015” come miglior giovane dell’intero girone F, consegnatogli dal presidente FIGC Abbruzzese, Ortolano e dal presidente AIA Giancola. Un riconoscimento meritato per un ragazzo che arrivato appena dodicenne in Italia, ha fatto una lunga gavetta, anche a causa della nostra contorta burocrazia italiana, ma che grazie al suo talento stà cercando di ritagliarsi il suo meritato posto al sole. Segue suo padre, che fa il fabbro, e si stabilisce a Castiglione del Genovesi, a due passi da Salerno, impara subito l’italiano, ma soprattutto a farsi volere bene da tutti, grazie alla sua gentilezza e al suo carattere gioviale, cerca di far valere il suo potenziale tecnico, cercando di iscriversi a qualcuna delle scuole calcio della provincia, ma nonostante il passaporto e il permesso di soggiorno, manca il certificato scolastico, gioca in qualche torneo amatoriale poi appena compiuta la maggiore età, riesce a giocare in Promozione con l’Intercasali 6 gare e 2 reti, si fa notare la stagione successiva, con il Miranda Sanseverino, sempre in Promozione dove in 20 gare mette a segno ben 16 marcature, quasi tutte con il suo sinistro magico, e specie su punizione. Durante questa estate si mette in luce nell’Equipe Salerno, e viene notato prima dall’Aversa di Lega Pro, pare tutto fatto, ma essendo extra-comunitario, non può prendere parte al torneo di Lega-pro, allora ecco la splendida stagione con il Chieti, dove è già riconfermato, ma Sofiane aspira ad altro, “Il mio sogno è vestire la maglia della Salernitana, la maglia della città che mi ha adottato e cui io sento di appartenere. Quest’annata con il Chieti è stata fantastica, anche se il mio ruolo è quello di attaccante, anche a centocampo riesco ad esprimermi al meglio. Stò cercando, per quanto possibile, di andare a giocare all’estero, perché qui in Italia non posso giocare oltre la serie “D”, essendo extra-comunitario, non posseggo la cittadinanza e dovrò acquisirla in altro modo. Per quanto possibile, in questa stagione ho seguito, insieme ai miei amici, la Salernitana, cercando di vedere quante più gare all’Arechi, il mio rimane un sogno, ma non è detto che un giorno non possa indossare la casacca granata”.

ANTONIO SCAFURO

fonte foto: vastoweb

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares