Vocesport.com
Home

Raid vandalico al “Vigorito”. Il Primo cittadino di Benevento prova a ricucire il rapporto con la proprietà

vigoritoClima di alta tensione a Benevento.

L’eliminazione al primo turno dei play-off non è stata ancora digerita dalla piazza sannita.

L’ultimo segnale di una spaccatura in seno alla tifoseria giallo-rossa è stato rappresentato da uno striscione esposto nella zona antistante la Tribuna dello stadio “Vigorito”, volto a far recedere il patron dalla volontà manifesta di lasciare il club.

In risposta a tale manifestazione di volontà è stato posto in essere un vero e proprio raid vandalico da parte di teppisti che accedendo dalla Tribuna si sono intrufolati furtivamente nel gabbiotto riservato agli organi di stampa, distruggendo monitor, computer e scaraventando lungo le gradinate un frigorifero.

Dulcis in fundo è stata danneggiata e divelta la prima lettera dell’insegna campeggiante sulla facciata della Tribuna dello Stadio ed inneggiante all’ex patron Ciro Vigorito.

La Digos e la polizia scientifica dopo aver effettuato i rilievi del caso sul luogo del misfatto sono all’opera per individuare ed identificare gli autori dello scellerato gesto.

Intanto tra oggi e Giovedì dovrebbe tenersi l’incontro tra il sindaco Pepe e Ciro Vigorito: Il primo cittadino proverà a persuadere il principale ed unico azionista di riferimento del club sannita al fine di farlo recedere dall’intento di lasciare la nave nel pieno di una tempesta.

Al momento, infatti, le uniche chance di iscrizione del Benevento al prossimo campionato di Lega Pro sono legate, esclusivamente, al prosieguo della gestione tecnico-societaria da parte di Oreste Vigorito.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *