Vocesport.com
Home

Fabiani esplora il mercato degli allenatori. A breve la risoluzione del contratto di Menichini

rastelliLe parole rilasciate da Fabiani al quotidiano ” La città” (leggi qui), non lasciano spazio ad alcuna interpretazione.

Che il tecnico di Ponsacco non facesse più al caso del club granata-nonostante il contratto già pronto per la prossima stagione-costituiva il segreto di “Pulcinella”.

Negli spazi vuoti tipici di una fisiologica fase di stallo, era naturale e doveroso che il diesse della Salernitana non si sbilanciasse sul futuro del tecnico di Ponsacco ancor prima che la società nelle dovute stanze si sedesse(lo farà a breve) con il diretto interessato per addivenire ad una risoluzione contrattuale secondo la formula che soddisfi entrambe le parti.

Soltanto dopo aver esaurito tale fondamentale passaggio, Lotito e Mezzaroma di concerto con Fabiani valuteranno e decideranno il profilo, l’identikit del nuovo allenatore da cui ripartire.

Il ventaglio delle scelte è piuttosto vasto ed assicura tanta qualità: da Di Carlo a Bisoli, passando per Troiano ( stimato da Fabiani) e chissà che l’ultima idea si riveli quella più azzeccata tra le tante opzioni a disposizione.

L’Appeal della piazza di Salerno, la solidità economica ed i progetti importanti alla base della nuova avventura in cadetteria, costituiscono un buon viatico per allacciare i primi contatti in attesa che si tramutino in un contratto da depositare in Lega.

In tal senso, la Salernitana potrebbe volgere le proprie attenzioni ad un tiro di schioppo dalla città Capoluogo, laddove il tecnico Massimo Rastelli (reduce dalla sfortunata semifinale persa con il Bologna), è dato come sicuro partente al termine di un ciclo che sembra ormai giunto ai titoli di coda.

Rastelli che da calciatore ha sempre manifestato l’intento di indossare la casacca granata-senza mai essere accontentato- questa volta potrebbe coronare tale ambizione in qualità di responsabile della prima squadra.

Esperto e profondo conoscitore della categoria, ideale per la valorizzazione dei giovani, Rastelli potrebbe rappresentare l’allenatore giusto al momento giusto dal quale partire sulla base di un progetto tecnico pluriennale.

L’ormai ex trainer dell’Avellino al momento rappresenta soltanto uno dei nomi segnati sul taccuino,  ma al termine di un’attenta circospezione e riflessione, potrebbe risalire il rigoroso ordine delle preferenze nell’elenco al momento piuttosto corposo di “candidati” alla panchina granata.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares